Diffusione e danni da AdBloker

adblock-soldi

Più o meno nelle ultime fiere del marketing online, tutte le agenzie si sono presentate come Data-Driven, a causa della mostruosa importanza che negli ultimi anni ha preso questa tipologia di analisi.

Ma tutto ciò ha un nemico che potrebbe vanificare lo sforzo messo in campo, GLI ADBLOKER.

In realtà gli AdBloker, nascono da una esigenza abbastanza comprensibile, troppi siti, soprattutto se hanno come unica o quasi fonte di guadagno la pubblicità, riempiono i loro siti con pubblicità e formati sempre più grandi e pervasivi, rendendo a volte difficile se non impossibile la consultazione.

foto0

A questo si aggiunge la genialata della policy sui cookie, che a mio avviso più che informare l’utente, lo disturba, se non addirittura tende ancora di più a spaventarlo sui pericoli di internet.

foto1

Ma ci sono delle soluzioni che possono venire incontro alle esigenze degli utenti, e consentire ai publisher di continuare a sopravvivere vendendo la propria inventory.

Ecco le soluzioni:

  • Sviluppare l’informazione e la trasparenza sull’argomento.
  • Dare al consumatore soluzioni semplici e comprensibili, evitando il “tutto o niente”.
  • Sviluppare pubblicità più attraente e rimuovere gli elementi intrusivi che disturbano fortemente il clickstream. Più in generale, utilizzare un volume ragionevole di pubblicità.
  • Utilizzare dei Enterprise Tag Management per evitare dei rallentamenti e possibili crash (soprattutto se l’utente utilizza una connessione mobile).
  • Rassicurare l’utente tramite una legislazione apposita che protegge e controlla gli abusi.

 

Se vi fà piacere potete leggere anche:

Top add-ons e consigli per un e-commerce di successo

Tu sarai Data Scientist figlio mio

Programmatic buying Cinema opportunità e nuove idee per l’advertising

Guida al Programmatic Radio: previsioni, crescita e opportunità

Guida al Programmatic TV: previsioni, trend di crescita e opportunità

10 cose da sapere sul Data-Driven nel Modern Marketing

È un momento eccitante per essere Data-Driven Marketing e Advertising

Il web marketing manager si occuperà anche di Digital Out-of-Home

Author: admin

Comments (1)

  1. admin scrive:

    PER LASCIARE UN COMMENTO, FARE LOGIN CON LINKEDIN.

Lascia un commento