Pubblicità fraudolenta: le cifre impressionanti rivelate da Google

BetterAdsReport-2015

Google ha rimosso più di 780 milioni di pubblicità fraudolenta in tutto il mondo nel 2015, in base alla sua politica di AdWords (vs 524 milioni nel 2014, 350 milioni nel 2013 e $ 224 milioni nel 2012).

Che cosa hanno visto per il Better Ads Report 2015:

1. Lotta contro gli annunci malevoli

  • Contraffazione: sospensione di oltre 10.000 siti e 18.000 conti
  • Farmaceutica: blocco di oltre 12,5 milioni di falsi annunci
  • Truffe relative ai prodotti per la perdita del peso: sospensione di oltre 30.000 siti a causa di pubblicità falsa
  • Phishing: blocco di più di 7.000 siti
  • Software e download indesiderati: disattivazione di più di 10.000 siti che offrono software indesiderato / riduzione di oltre il 99% dei download indesiderati su Google
  • Formato fuorviante / pubblicità occulta: rimozione di più di 17 milioni di pubblicità (ad es.: pubblicità simile ad avvisi di sistema)

2. gli sforzi per migliorare l’esperienza pubblicitaria

  • Miglioramenti per evitare clicks sugli annunci
  • Google ha smesso di includere annunci pubblicitari in più di 25.000 applicazioni mobili per non conformità con i regolamenti

3. Le misure adottate per consentire agli utenti di controllare gli annunci di Google che appaiono

  • “Salta questo annuncio” => disponibile sulla maggior parte degli annunci pubblicati tramite l’editor partner di Google, questa funzionalità consente agli utenti, facendo clic sulla croce nell’angolo dell’annuncio, di ignorare gli annunci non ha trovato rilevante. Questa funzione è stata utilizzata più di 4 miliardi di volte nel 2015.
  • Feedback per aiutare Google a capire e raffinare le sue regole per avere la migliore pubblicità possibile
  • “Impostazioni annunci”: permetterà agli utenti di aggiornare i loro centri di interesse, da un lato di vedere annunci più pertinenti e, d’altra parte, bloccare gli annunci indesiderati.
Author: admin

Comments (1)

  1. admin scrive:

    PER LASCIARE UN COMMENTO, FARE LOGIN CON LINKEDIN

Lascia un commento