Se siete fra le persone che sono in procinto di rifare il proprio ecommerce e si domanda se scegliere Magento o Shopify o qualche altra piattaforma di ecommerce o non siete soddisfatti delle perfomance del vostro Ecommerce.

FERMATEVI SUBITO!!! Leggete prima il resto del post e poi decidete cosa è meglio fare.

Il pezzo è un po’ lungo, ma ne vale veramente la pena, resistete e leggetelo tutto, e se volete anche voi capire e conoscere la vera innovazione, dovete solo scriverci alla email info@kahuna.guru

In questo post ho raccontato come un ecommerce di moda, Shien, sia diventato un gigante globale in soli 8 anni, partendo dal nulla.

Shein: Il TikTok dell’e-commerce
http://www.programmatic-rtb.com/shein-il-tiktok-delle-commerce/

Nel post scrivo alcune notizie che dovresti memorizzare:

  1. GUARDARE L’E-COMMERCE IN CINA DA OVEST È QUASI COME GUARDARE AL FUTURO.
  2. LA DOMANDA GUIDA L’INNOVAZIONE. I MODELLI E LE TATTICHE DI BUSINESS DELL’E-COMMERCE SONO PIÙ AVANZATI IN CINA CHE NEGLI STATI UNITI, E STANNO INIZIANDO AD ESSERE ADOTTATI QUI
  3. TUTTI SANNO CHE LA CINA È BRAVA A PRODURRE. QUESTO È STATO VERO PER DECENNI. CIÒ CHE È CAMBIATO È CHE NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI, LE AZIENDE CINESI HANNO RAGGIUNTO, E IN ALCUNI CASI SUPERATO, IL RESTO DEL MONDO NELLA COMPRENSIONE DELL’ESPERIENZA DEL CONSUMATORE NELL’E-COMMERCE.

Perché sono informazioni importanti?

Perché siamo abituati a guardare verso gli Stati Uniti per capire dove andrà il mercato, ma negli ecommerce non funziona più così, l’avanguardia è rappresentata dagli ecommerce cinesi, che sperimentano e trovano SOLUZIONI INNOVATIVE CHE SFONDANO IL MERCATO INTERNAZIONALE.

Shein è un ecommerce che ha solo un app mobile, niente sito, niente Magento niente Shopify o Prestashop o quello che preferite, tutto nella sola app.

Bene, la ragione dietro questo improvviso passaggio dai negozi online alle applicazioni mobili è l’esperienza di eShopping conveniente, facile e magnetizzante. I consumatori vengono sempre attratti da prodotti online unici, che soddisfano le loro preferenze ed esigenze. Inoltre, la facilità di navigare e ordinare i prodotti, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, offre una maggiore esposizione ai venditori online.

Ma se queste informazioni non vi bastano per farvi cambiare idea, che ne pensate buttare uno sguardo all’India?

Si ok forse pensate, l’INDIA, ma ti sembra?

Ma è bene ricordare che stiamo parlando di un paese in forte espansione che secondo molti economisti, diventerà la prima economia al mondo nel 2050, superando la Cina che raggiungerà la vetta nel 2030.

Prendiamo un esempio concreto “Myntra” il principale e-tailer indiano di MODA e LIFESTYLE.

Già a partire dal 2016 ha portato avanti una progressiva migrazione verso un ecommerce solo su APP, al momento ha ancora una versione desktop, mentre per Flipkart versione di Amazon Indiana è passato solo all’APP.

APP-ONLY MODEL

Flipkart, di proprietà di Myntra, ha abbracciato il modello di sola app e ha chiuso i suoi siti web desktop e mobile. In seguito ha ricreato il suo sito mobile per alcune sezioni con l’opzione di acquisto ancora limitata all’app.

Myntra ha anche lanciato il “Myntra Fashion Superstar”

REALITY SHOW DIGITALE

Myntra ha lanciato il suo primo reality show digitale “Myntra Fashion Superstar” che in pratica è un talent show che cerca “FASHION INFLUENCER” sull’app Myntra. In associazione con Zoom Studios, questo spettacolo identifica & premia il prossimo grande influencer di moda dell’India. Lo show è composto di otto episodi che vedono 10 contendenti in competizione tra loro. Saranno anche guidati e giudicati da una giuria stellata, dal mondo di Bollywood, della TV e della moda, tra cui la diva di Bollywood Sonakshi Sinha e la principale stilista delle celebrità, Shaleena Nathani.

Ma torniamo a noi.

QUALI SONO I VANTAGGI DI UNA SOLUZIONE ECOMMERCE APP ONLY?

1. IL COMMERCIO MOBILE È IN CRESCITA

Le vendite da dispositivi mobili hanno completamente preso il sopravvento sul settore dell’e-commerce.

Dai un’occhiata alle tue metriche di vendita e guarda da quali dispositivi i tuoi clienti fanno acquisti. C’è una buona probabilità che una grossa fetta di queste persone stia navigando e comprando usando smartphone e tablet.

Infatti, il 67% di tutte le vendite eCommerce in tutto il mondo provengono da dispositivi mobili.

Entro i prossimi due anni, il commercio mobile controllerà il 73% di tutte le vendite eCommerce nel mondo.

2. TASSI DI CONVERSIONE PIÙ ALTI

Alla fine della giornata, tutto quello che fai deve aumentare i tuoi KPI.

Il monitoraggio delle conversioni è un ottimo punto di partenza. Diamo un’occhiata alla differenza tra le conversioni delle app per cellulari e quelle dei siti web.

Quando si guardano questi numeri fianco a fianco, l’app è ovviamente il vincitore.

I consumatori vedono il 286% in più di prodotti e aggiungono articoli al loro carrello ad un tasso dell’85% più alto quando fanno acquisti da un’app rispetto ad un PC.

I prodotti visti per sessione e i tassi di add-to-cart sono fantastici, ma l’unica cosa che conta davvero sono le conversioni.

Bene, le app per cellulari convertono ad un tasso del 130% più alto dei siti in versione desktop o mobile.

Immagina quanti soldi in più puoi fare aumentando istantaneamente i tassi di conversione del 130%.

3. MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE E IL MARKETING

Così spendi un sacco di euro in marketing per comunicazioni via e-mail e campagne sui social media per cercare di raggiungere la tua base di clienti su altri canali. Ma con un’app, avrai un modo migliore per comunicare con i tuoi clienti: LE NOTIFICHE PUSH.

Dai un’occhiata ai tassi di coinvolgimento delle notifiche push rispetto al tradizionale EMAIL MARKETING.

Il 60% degli utenti apre una notifica push, rispetto a solo il 20% delle e-mail. Una volta aperto il messaggio, il 40% delle persone clicca o ha un’interazione con una notifica push rispetto ad appena il 5,4% delle e-mail.

Chiaramente, le notifiche push sono un modo migliore per connettersi con i tuoi clienti. Questo perché l’utente non deve fare nulla.

Per raggiungere un cliente tramite i social media, devi fare affidamento sul fatto che usi quella piattaforma sociale, che veda il tuo post o la tua pubblicità, che navighi fino al tuo sito web e che poi lo converta da lì. Sono troppi passi.

Lo stesso vale per la comunicazione via e-mail. Una persona deve iscriversi per ricevere email da te, poi aprire il tuo messaggio, leggere il contenuto e cliccare un link solo per arrivare al tuo sito.

Con la notifica push, un messaggio apparirà direttamente sulla schermata iniziale di un utente, proprio come un testo. Quando quel messaggio viene aperto, l’utente sarà diretto all’app, quindi è molto più facile per loro comprare.

4. AUMENTARE IL VALORE MEDIO DELL’ORDINE

Abbiamo già stabilito che un’ecommerce app migliora l’esperienza dell’utente e aumenta anche i tassi di conversione. Ma questi non sono gli unici benefici monetari.

Un’app aumenterà anche il valore medio dell’ordine (AOV).

Perchè è più facile per le persone navigare quando fanno acquisti da un’app. Questo dà loro una maggiore opportunità di vedere ciò che stai offrendo.

5. CREARE UN’ESPERIENZA DI SHOPPING PERSONALIZZATA

La personalizzazione è una componente cruciale del successo dell’ecommerce. Alcuni di voi potrebbero già utilizzare tattiche di personalizzazione per migliorare le vendite.

Per esempio, quando un cliente si iscrive per ricevere e-mail dalla vostra azienda, potreste segmentarlo in una categoria in base a fattori come l’età, il sesso o la posizione. Poi si possono inviare email mirate per migliorare la loro esperienza.

O quando un utente visita il tuo sito, puoi personalizzare la homepage in base alle sue preferenze.

Queste sono alcune tattiche di base che sono utilizzate dalla maggior parte dei siti di ecommerce.

Un’app porta la personalizzazione al livello successivo. Con un’app, sarete in grado di tracciare la storia di navigazione e di acquisto dell’utente per offrire raccomandazioni personalizzate.

Questo è possibile anche da un ecommerce tradizionale, ma dipende dal fatto che il cliente sia sempre connesso, quindi è molto più facile da realizzare da un’app.

6. AUMENTARE LA FEDELTÀ DEI CLIENTI

Un ottimo modo per convincere i vostri clienti a spendere di più è quello di implementare un programma di fidelizzazione.

Inoltre, i consumatori sono l’82% più propensi ad acquistare da siti che offrono programmi di fidelizzazione.

Un’app permette ai clienti di vedere il loro stato all’interno di un programma in tempo reale, il che si ricollega al nostro punto precedente sulla personalizzazione.

Un programma di fedeltà dà ai tuoi clienti un incentivo a spendere di più per raggiungere la loro prossima ricompensa.

7. RIDURRE I TASSI DI ABBANDONO DEL CARRELLO

L’abbandono del carrello è un problema importante per qualsiasi ecommerce. E’ uno dei KPI più importanti che dovresti monitorare.

Il motivo per cui l’abbandono del carrello è così frustrante è perché il cliente è di solito solo uno o due clic dal finalizzare l’acquisto. Quindi cosa è andato storto?

Queste sono alcune delle ragioni principali per l’abbandono del carrello.

  • Costi extra come la spedizione e le tasse – 60%
  • Essere costretti a creare un account – 37%
  • Processo di checkout lungo e complicato – 28%
  • Non è stato possibile vedere o calcolare il costo totale – 23%
  • Il sito si è bloccato o ha avuto errori – 20%
  • Non si fidava del sito per lasciare i dati della carta di credito – 19%

A parte il denaro, le ragioni più comuni per l’abbandono del carrello sono legate all’esperienza dell’utente. Ma le app eliminano questi problemi.

Come puoi vedere, le app hanno il più basso tasso di abbandono del carrello rispetto ai siti mobili o siti desktop.

Le app per l’e-commerce riducono i problemi nel processo di checkout. Una volta che un cliente acquista qualcosa, tutte le sue preferenze vengono salvate nelle impostazioni dell’app.

Così, quando arriva il momento di comprare di nuovo qualcosa, non dovrà digitare manualmente il suo nome, l’indirizzo di spedizione e le informazioni di fatturazione. L’intero processo di acquisto può essere completato in un paio di clic.

Le app rendono più facile accettare anche metodi di pagamento alternativi. Esempi di opzioni popolari di pagamento sono Apple Pay, Google Pay o PayPal. Se integri questi metodi nella tua pagina di checkout, un utente può comprare qualcosa semplicemente scansionando la sua impronta digitale.

Ogni passo in più nel processo di checkout dà al cliente la possibilità di abbandonare il carrello. Riducendo il numero di passaggi con un’app, manterrai bassi i tassi di abbandono.

8. OFFRIRE UN SERVIZIO CLIENTI MIGLIORE

La gente spende più soldi per un miglior servizio clienti. Infatti, il 73% dei consumatori al dettaglio afferma di essere incoraggiato ad acquistare più a lungo e a spendere di più dopo una buona esperienza di servizio al cliente.

Ad esempio:

  • Puoi anche implementare un supporto di live chat direttamente attraverso l’app.
  • Consenti ai tuoi clienti di seguire i loro ordini, dal momento in cui qualcosa viene acquistato fino al secondo in cui viene consegnato alla loro porta di casa.

Anche se questo è possibile anche da un sito normale, l’UX sarà significativamente migliore se è facilitato da un’app.

9. AUMENTARE I TASSI DI RITENZIONE

Quante delle vostre vendite provengono da clienti abituali?

Gli studi dimostrano che attrarre nuovi clienti può essere fino a 25 volte più costoso che vendere a uno esistente. Ma aumentare i tassi di ritenzione dei clienti di appena il 5% può aumentare i profitti dal 25% al 95%.

Il 38% degli utenti torna su un’app di ecommerce 11 volte o più dopo averla scaricata.

10. RICERCA AUDIO

Le app non richiedono nemmeno che l’utente digiti il nome di un prodotto, possono semplicemente usare la funzione di ricerca audio. Con l’aumento della ricerca audio, la maggior parte delle persone richiede questa funzione in un’app per cercare un articolo senza digitarne il nome. In breve, la funzione di ricerca audio è un must per la vostra app di e-commerce.

11. CONDIVISIONE DI IMMAGINI

Un’altra caratteristica interessante è che le app permettono di condividere facilmente le immagini degli articoli su piattaforme come Instagram, WhatsApp, Facebook, Pinterest e altre piattaforme di social media. Questo può aiutare i clienti a ottenere recensioni dai loro amici e facilita un rapido processo decisionale. Che si tratti di una singola immagine o di molte immagini del prodotto, si può condividere sulle piattaforme per garantire la qualità e il tipo di prodotto.

CONCLUSIONE

I numeri parlano da soli. Ti ho dato 11 motivi basati sui dati per cui questa deve essere una priorità per tutti gli ecommerce. Ecco un riassunto di alcuni dei KPI più importanti.

  • Aumento delle conversioni
  • Valore medio dell’ordine più alto
  • Tassi di abbandono ridotti
  • Tassi di ritenzione più alti

Non conosco un proprietario di un ecommerce che non voglia migliorare queste metriche.

Inoltre, i consumatori preferiscono le app. Questa è una realtà che non può più essere ignorata.

Ora che avete capito perché un’app è così importante per il vostro business ecommerce, è il momento di agire…

E VOI COSA ASPETTATE A DIVENTARE IL PRIMO ECOMMERCE AL MONDO? Per informazioni info@kahuna.guru

AUTORE

Paolo Serra

Appassionato di nuove sfide per far crescere le imprese, con l’obiettivo di contribuire ad aumentarne i ricavi. Si dedica al search engine marketing dal 1999, lavorando con le principali agenzie internazionali. In seguito, allarga le conoscenze al mondo del Programmatic Advertising, diventandone uno dei maggiori esperti italiani, tanto da aver aperto il blog Programmatic RTB, ed è fondatore di Kahuna, la prima agenzia specializzata nel MarTech.

https://it.linkedin.com/in/paoloserra